Il ministro dell’Energia russo Alexander Novak ha avvertito, in un’intervista pubblicata oggi sul quotidiano economico Handelsblatt che l’Europa è contrattualmente vincolata a non ri-esportare il gas all’Ucraina e Mosca potrebbe tagliare le sue forniture nel caso questo avvenisse.
Novak ha affermato che la Russia intende rispettare i suoi impegni contrattuali di fornitura ai paesi Ue, ma ha anche puntualizzato che nei contratti è scritto che “non è prevista ri-esportazione” del gas. “Noi speriamo – ha continuato – che i nostri partner europei restino ligi agli accordi. Questo è l’unico modo per garantire che non vi saranno interruzioni nelle forniture di gas ai consumatori europei”.
Le dichiarazioni vengono prima di nuovi colloqui fissati a Berlino tra Russia, Ucraine e Commissione Ue.

loading...