Nonostante i progressi, 6,3 milioni di bambini sotto i cinque anni muoiono ogni anno per cause prevenibili e la malnutrizione è la principale concausa per la metà dei causi, secondo Save the Children.

“Di fronte a tante cattive notizie, i dati sulla mortalità infantile e quelli sull’insicurezza alimentare dimostrano che cosa si può fare quando il mondo lavora insieme per affrontare una crisi comune. La comunità internazionale può essere orgogliosa di quanto è stato realizzato, ma c’è ancora molto da fare”. Valerio Neri, direttore generale di Save the Children, commenta così il rapporto “Committing to Child Survival: A Promise Renewed 2014 Progress Report”, lanciato oggi dall’Unicef, e il rapporto Sofi lanciato alla Fao.

loading...

“Grazie agli straordinari progressi fatti nel ridurre il numero di bambini che muoiono per malattie prevenibili, si registra una più veloce riduzione, anche tra i bambini più poveri del mondo. Anche l’insicurezza alimentare colpisce un numero sempre minore di persone, ma non dobbiamo dimenticare che la malnutrizione resta la principale concausa della metà delle morti al di sotto dei 5 anni”.

Questa è una notizia dell’agenzia TMNews.

loading...