Solo oggi sono in arrivo circa 2140 persone, che si aggiungono alle 1251 sbarcate ieri: in tutto sono circa 3400 migranti. “Francamente non ce la facciamo più”, è stato il commento stamane ai microfoni di Rai News 24 del sindaco di Catania Enzo Bianco, che chiede al Governo di dichiarare lo stato di emergenza.

SULLA BERGAMINI OLTRE 500 MIGRANTI. Nella notte la marina militare aveva già soccorso altri 101 migranti, tra cui 10 donne, su un’altra imbartazione. A bordo della nave Bergamini si trovano attualmente 554 migranti, tra i quali 34 donne e 37 minori, tra quelli che aveva trasbordato ieri e quelli caricati oggi.

SULLA SCIROCCO 186, ANCHE NEONATI. La fregata Scirocco invece ha soccorso stamane altri 186 migranti in viaggio da 3 giorni, tra cui 45 donne e 58 bambini. Tra loro anche una donna incinta e dei neonati.

SULLA ETNA 1300. E’ poi ancora in corso il trasbordo di oltre 1300 migranti soccorsi da pattugliatori della guardia costiera italiani e maltesi a bordo della nave Etna, operativa nel contingente Mare Nostrum della marina militare.

loading...

IERI GIUNTI IN PORTO 1251. Ieri sono arrivati in porto 1251 migranti ad Augusta. I presunti scafisti, quattro tunisini, sono stati fermati con l’accusa di favoreggiamento all’immigrazione irregolare.

Oltre 50mila migranti salvati dall’ inizio del 2104, un costo di 100 milioni all’anno – 9,5 milioni al mese, 300mila euro al giorno, oltre 900 marinai impegnati ai quali vanno aggiunti gli uomini di Guardia Costiera, Guardia di Finanza, Carabinieri e Polizia, cinque navi e 2 elicotteri costantemente in mare davanti alle acque libiche, motovedette schierate a Lampedusa e nei porti siciliani, aerei per il monitoraggio e la rilevazione radar.

Oltre il 90% dei barconi sono partiti dalla Libia. Le nazionalità più rappresentate dei migranti sono eritrea (14mila), siriana (6.700) e maliana (4.300). Nelle strutture di accoglienza sul territorio nazionale ci sono oltre 32mila ospiti, tra centri ufficiali, strutture temporanee e rete Sprar (sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati).

imolaoggi.it

loading...