TASSE TROPPO ALTE? LA PROTESTA E’ IMMEDIATA: INCENDIATO L’UFFICIO DEL FISCO, INCLUSI I MEZZI DEI DIPENDENTI. ECCO DOVE E’ ACCADUTO

I danesi si ribellano: l’Ufficio del fisco in fiamme

A Fredensborg, Danimarca, dieci vetture di funzionari dell’Ufficio delle imposte sono state incendiate e distrutte in segno di protesta. Come riporta ExstraBladet, mercoledì notte la polizia ha avuto comunicazione che gli uffici dell’amministrazione fiscale erano in fiamme. Finora, non ci sono sospetti. Ma, come fa notare Martin Armstrong, la polizia darà la caccia a qualcuno per rappresaglie contro “l’Uomo delle tasse”

Come Martin Armstrong sottolinea, questa non è la prima volta che il mondo ha assistito a questi episodi..
Il 18 Febbraio 2010, un uomo in disputa con l’IRS, ha dato fuoco alla sua casa e si è schiantato con il suo monomotore contro l’Echelon Building, che ospita l’Internal Revenue Service, il fisco americano.
La sua battaglia contro il fisco lo ha reso un eroe per molti, scrive Armstrong

Mentre l’economia rallenta e i governi diventano molto più aggressivi a prendere soldi da tutti,potremmo assistere ad un forte aumento di questo tipo di incidenti, avverte Armstrong. “Questo fa parte della tendenza ad un aumento dei disordini civili. Questo è tutto folle in quanto il denaro non è più tangibile; e anche le tasse non sono più necessarie. Dovremmo affrontare seriamente il fatto che il denaro non è più quello di una volta. Ci siamo mossi in avanti nella tecnologia, la scienza, la medicina, e in ogni campo tranne che nell’economia.

La Francia è in cima alla lista per una grande rivoluzione fiscale. E si chiedono perché i ricchi fuggono e la disoccupazione aumenta? Questo è il 21° secolo, non il 17°. Il denaro è cambiato e le tasse non sono più necessarie, tuttavia ne creano ancora. Che è come dare un bonus di $ 100 e poi pagare $ 50 per riceverlo”.

Qual è il punto? Spendono comunque più di quanto raccolgono ..

TASSE TROPPO ALTE? LA PROTESTA E’ IMMEDIATA: INCENDIATO L’UFFICIO DEL FISCO, INCLUSI I MEZZI DEI DIPENDENTI. ECCO DOVE E’ ACCADUTO

loading...