Donetsk – I separatisti  filo-russi dell’est dell’Ucraina hanno accusato l’esercito di Kiev di aver violato il cessate il fuoco firmato venerdi’ a Minsk.

Un autorevole membro del Parlamento dell’autoproclamata Repubblica di Donetsk ha riferito che unità ucraine hanno lanciato diversi missili verso le postazioni ribelli dopo l’entrata in vigore della tregua alle 18 (le 17 ora italiana) di venerdì e ha ribadito che le milizie filo-russe continueranno a battersi per l’indipendenza. Secondo le accuse dei filorussi inizia quindi già a traballare la tregua entrata in vigore con un accordo last minute raggiunto a Minsk, mentre continuavano i bombardamenti a Donetsk e a Mariupol con altri sette civili uccisi, scoppia improvvisamente la pace nell’est ucraino.

loading...