I Paesi “partner degli Stati Uniti” che stanno spingendo l’Ucraina alla disintegrazione e a una “guerra fratricida“, non hanno “alcun diritto morale di spostare questa responsabilità sulle spalle di qualcun altro” ossia sulla Russia. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin.

loading...

“Quelle persone che stanno spingendo il Paese sull’orlo del baratro, non devono mai dimenticare che il sangue dei soldati dell’esercito regolare, e che il sangue dei combattenti della resistenza (filorussa), dei civili, è prima di tutto sulle loro mani” ha detto Putin. “Le lacrime delle madri, delle vedove, degli orfani è sulla loro coscienza, e non hanno alcun diritto morale di spostare questa responsabilità sulle spalle di qualcun altro”, ha detto il presidente, concludendo i suoi sei giorni di viaggio latinoamericano.

imolaoggi.it

loading...