ROMA, 27 FEB – “Non mi rassegno a chi vuol demolire la casa comune europea, vinta da populisti e nazionalisti. So bene che la bufera non si placa da sola, passerà solo se saremo in grado di rilanciare subito il progetto europeo avendo “il coraggio di condividere sovranità”, cioé andando verso “un’Unione federale di Stati” e “ascoltando di più le richieste dei cittadini“, (che però vogliono esattamente il contrario).

Così la presidente della Camera, Laura Boldrini, presentando la relazione finale dell’incredibile Comitato dei saggi da lei promosso sullo stato e le prospettive dell’Unione Europea nel corso di una cerimonia alla Sala della Lupa

Un testo ricco di fantasiose analisi e proposte concrete a trattati vigenti, dall’identità, al reddito di cittadinanza europea, che verrà sottoposto all’esame dei Presidenti dei Parlamenti dei Paesi Ue in occasione della Conferenza Interparlamentare del 17 marzo a Montecitorio, primo appuntamento ufficiale in vista dell’evento intergovernativo del 25 per lo storico anniversario della firma dei Trattati.

loading...