L’Unione Europea e il Fondo Monetario Internazionale hanno deciso di sospendere il pagamento dell’ultima tranche del programma di salvataggio del Portogallo di circa 2,6 miliardi di euro. Il governo di Lisbona deve ”spiegare” alla Troika prima come intende coprire il gap finanziario da 700 milioni di euro nel budget di quest’anno, dopo che la Corte costituzionale del paese ha bocciato il piano precedente giudicando ”eccessivi” i tagli alla pubblica amministrazione stanziati.

loading...