La Banca centrale ungherese ha deciso oggi di non toccare per il secondo mese consecutivo il tasso di interesse, al 2,10%, dopo due anni di costanti tagli. La banca centrale di Budapest ha anche fatto sapere che il tasso rimarra’ a livelli bassi per un lungo periodo, e ha migliorato la stima per l’economia magiara nel 2014: il Pil dovrebbe crescere del 3,3%, stima rivista dal 2,9% di giugno. Le politiche economiche e le scelte d’indirizzo ”sociale” del governo Orban vengono premiate.

loading...