Matteo Renzi che vuole “costruire gli Stati Uniti d’Europa al più presto” “è uno come tutti gli altri”, riferito agli ineletti oligarchi europei, i padri del disastro europeo. Lo dice il leader Ukip Nigel Farage in un’intervista all’ANSA in cui afferma tra l’altro che “l’Europa è nelle mani dell’establishment europeo” e “sta diventando un mostro”. “Renzi faccia parte di questo processo”, attacca Farage. ”Ukip è un “un partito non razzista e non settario”, che ha presentato “le liste più composite” e che ha eletto tra gli altri “sette donne”, “un gay dichiarato” e “un uomo d’affari musulmano”. Caccia subito chi fa dichiarazioni sbagliate, ma è vittima di “una caccia alle streghe” per via del suo successo. “Pensavo che il tempo di Berlusconi in politica stesse finendo – prosegue Farage – e non capisco come mai un giorno sia a favore del progetto Ue ed il giorno dopo dica che l’Italia dovrebbe uscire dall’Euro. Per me è molto difficile capire da che parte sta davvero”. “L’Ukip ha contribuito a distruggere il partito fascista in Gran Bretagna. Qualcosa che non sono riusciti a fare né i laburisti né i conservatori”. Farage smentisce il leader del Bnp, Nick Griffin: “A loro abbiamo lasciato i razzisti, a noi i voti di protesta”. (Fonte ANSA)

loading...