All’inizio chi aveva visto quel corpo galleggiare a pelo d’acqua non aveva capito che si trattava di un cadavere. Poi la consapevolezza di trovarsi di fronte a una tragedia ha preso il sopravvento. La salma di una donna, infatti, un quarto d’ora prima delle 8 di venerdì è emersa da un rio vicino al canale di Cannaregio. Sul posto per i rilievi i carabinieri della compagnia di Venezia.
Lo stato di decomposizione del corpo porterebbe a ritenere che la donna, una commerciante udinese di 66 anni titolare di un negozio di tessuti, si sia gettata in acqua non più della sera prima. A quanto pare, infatti, ci si troverebbe di fronte a un estremo gesto compiuto per motivi forse di tipo economico. L’attività della vittima a quanto pare recentemente non navigava in acque serene.(…)

loading...

Leggi tutto su veneziatoday

loading...